Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
International Training Camp Parma 2014
CERIMONIA DELLE CINTURE 2014 – CORSI BAMBINI
I due giorni di Pino Maddaloni al KSDK Parma
"La preparazione per chi fa Sport"
"Allenare il pensiero, riscoprire l’identità"
Premiazione 2013
CNU 2014
European Cup Senior di Londra
Campionati Italiani Junior 2014
Campionati Italiani Junior 2014

Resoconto e Premiazione 2018 e Presentazione 2019

17/1/2019
Il KSDK premia i suoi allievi all’Auditorium Toscanini

Si è tenuta ieri sera nell’Auditorium Toscanini la serata che ogni anno il Kyu Shin Do Kai dedica al Resoconto e alla Premiazione per l'anno appena concluso e alla Presentazione di quello appena iniziato.

Foto

La serata è diventata ormai un evento cardine nel calendario della nostra Scuola, un’ora e mezza in compagnia di Genitori e Amici per presentare il resoconto delle attività e dei risultati ottenuti nel 2018 e spiegare le nuove sfide che intraprenderemo nel 2019.

Anche quest’anno l’evento non si è tenuto alla Casa del Judo, che proprio lunedì ha compiuto 8 anni dall’intitolazione ufficiale, una scelta necessaria visto il numero ormai troppo grande di genitori, parenti ed amici che condividono con noi questo momento speciale.

Foto  

La serata è stata aperta dal nostro Presidente Lucia Rubini, che ha ringraziato le autorità, e le famiglie che con la loro presenza ci dimostrano il loro appoggio, la loro amicizia e soprattutto la loro fiducia. Questa serata, messa in calendario ogni anno, è sì autocelebrativa, ma necessaria per raccontare dove siamo arrivati; fare il punto sull’anno appena trascorso :  è importante soprattutto per i nostri ragazzi, per riconoscere le proprie capacità, i risultati, capitalizzare i passi avanti ma anche quelli a marcia indietro, vedere dove si sta  andando, e decidere dove si vuole andare. Tra i nostri punti di forza, ha aggiunto il Presidente, ci sono la presenza costante sul territorio, e l’attenta conoscenza del tessuto sociale ai quali si aggiunge uno stretto legame di collaborazione con il Comune di Parma, sia per quanto riguarda la nostra sede, la Casa del Judo, ma anche per progetti, proposte e nuove idee. Il rapporto con gli enti pubblici è molto impegnativo, prevede grande fiducia e tantissima pazienza e a tal proposito ringraziamo il Sindaco, ed ex allievo KSDK, Federico Pizzarotti, che era presente in sala insieme al Vicesindsaco con delega allo sport Marco Bosi, con i quali ci confrontiamo quasi quotidianamente. Sempre in tema di rapporti con gli Enti Pubblici, ha proseguito Lucia, abbiamo da poco siglato un accordo con il Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato in rappresentanza del quale abbiamo avuto tra gli ospiti le Dott.sse Petrone (Direttore del Centro Nazionale FFOO di Roma) e Gabrielli (Responsabile della Segreteria Sportiva  FFOO). Questo accordo è assolutamente un’idea molto innovativa, primo esempio di collaborazione tra una società sportiva privata e la Polizia di stato, ma  sia noi che loro siamo convinti dell’importanza di veicolare tramite la disciplina sportiva, ed il Judo in particolare, il concetto di legalità,  di senso civico,  unitamente al rispetto delle regole. Prima di passare alla proiezione del video, (momento come sempre molto atteso)  il Presidente ha concluso invitando i ragazzi a progettare, ideare, e soprattutto sognare perché il Kyu Shin Do Kai e la Casa del Judo sono il luogo dove i sogni si possono avverare, e il cammino di questi quasi 35 anni lo conferma.

Poi per venti minuti la sala si è trasformata in cinema e grazie al nostro Media Team formato da Chiara Coruzzi, Marco Peschiera e Marcello Fanzini , tutti sono stati coinvolti dalle emozioni vissute nel 2018 .

Subito dopo la proiezione è intervenuto il Sindaco Federico Pizzarotti che si è “sorpreso” del fatto che siano passati già 5 anni dalle celebrazioni del trentennale, ulteriore dimostrazione che il KSDK c’è, c’è sempre stato e ci sarà ancora!!! Le parole e gli apprezzamenti del sindaco sono state rivolte  soprattutto alla capacità dimostrata dal Ksdk in tutti questi anni di coinvolgere le persone, di creare percorsi per i bambini, di allenare alla vita insieme, al rispetto dei compagni, delle regole, ai valori dell’educazione non solo sportiva ma anche civica.

Foto

La parola è passata poi al Direttore Tecnico, il Maestro Luigi Crescini, che ha presentato gli altri ospiti della serata: Giovanni Morsiani, Vicepresidente Settore Lotta della Fijlkam , Antonio Amorosi, Presidente Comitato Regionale Fijlkam Emilia Romagna, il Vicepresidente al Settore Judo Comitato Regionale Emilia Romagna Francesco Rasori,  Andrea Casella delegato del Coni Point di Parma,  Paolo Oleari Direttore Tecnico Regionale, Giordano Palladini della Academy Modena, la Polisportiva Lanzi, ed il Judo Casalasco.

Foto

La relazione del M° Crescini ha interessato soprattutto i NUMERI, la QUALITA’,e  la CONTINUITA’ dell’ attività della nostra scuola,  ma soprattutto la giovanissima SQUADRA che sta portando avanti questo ambizioso progetto che sia chiama Kyu Shin Do Kai.

La parte delle premiazioni è stata aperta dal "Genitore dell’Anno” che per il  2018"è stata assegnato a ENRICO BERTOLI , papà di RICCARDO :  una simpatica ma significativa  maglietta simbolica di tutti i pesi sopportati in quasi 15 anni di presenza discreta, ma importante per noi.

Foto

Il Vice Presidente Francesco Cugini ha così  introdotto la consegna dei diplomi di premiazione spiegando che prima di essere una palestra noi siamo una Scuola : non per nulla alla fine del nostro nome compare la parola giapponese “Kai” che significa appunto Scuola. Il nostro obiettivo è quindi in primis l’educazione e la formazione dei nostri allievi ed è perciò giusto premiarli per l’impegno e la costanza dimostrata nel loro percorso anche al di là delle medaglie. I parametri con i quali vengono stilate le classifiche di fine anno, infatti, prevedono il rendimento scolastico, la presenza e l’atteggiamento tenuti durante le lezioni oltre che i risultati agonistici. Dalle Classifiche sono stati “esclusi” i medagliati ai Campionati Italiani, in quanto già premiati successivamente ed in modo da valorizzare l’impegno anche di chi, pur lavorando sodo, non è riuscito a raggiungere questo risultato.

Tenendo conto dei criteri illustrati dal Vicepresidente, sono stati premiati dalla Dott.ssa Petrone, per la categoria Ragazzi: Otay Rayen, Sansone Samuele, Cicione Attilio, Brindisi Lorenzo, Berni Matteo, Tribel Yassine, Mesini Riccardo, Errera Brunilde e Frassu Thomas.

 

Foto

Per le classi Esordienti A  hanno ricevuto il riconoscimento :  Spocci Lorenzo, Akef Soraya, Cuneo Daniel e Ferrari Veronica, per Esordienti B  Calzetti Leonardo, Bondi Alessio, Stocchi Martina, Bertora Carolina e Chiari Nicola, tutti premiati da Francesco Rasori.

Foto

 

A consegnare i diplomi ai Cadetti Luciac Nicolas, Ferrari Federico e Pagliughi Eleonora è stato il Presidente del Comitato Regionale Antonio Amorosi cosi come agli Junior Mazzotti Alessandro, Bertoli Riccardo e Crescini Eleonora.

Foto Foto

 

In seguito si è passati alla premiazione degli allievi che nel 2018 hanno ottenuto importanti medaglie a livello Regionale, Nazionale e Internazionale.

Nell’ordine sono saliti sul palco: Jacopo Cavalca, Bronzo alla Coppa Italia, Henry Owusu, Oro ai Campionati Italiani Esordienti, Caterina Mazzotti, Oro ai Campionati Italiani Cadetti e convocata dalla Nazionale Italiana per i Cadet European Judo Championship, Lorenzo Agro, Oro ai Campionati Italiani Junior e convocato in Nazionale per l’European Championship Junior, ed infine Alessandro Magnani, Oro ai Campionati Italiani Junior e Convocato in azzurro per gli Junior European e World Judo Championship, tutti premiati da Gianni Morsiani.

Foto Foto

Foto Foto Foto 

Dopo l’ultima premiazione ha ripreso la parola il Presidente salutando tutti con un molto significativo “Ci vediamo domani!”.

Google Translate

Italian English French German Japanese Russian Spanish

Accedi o registrati

I nostri social

Vuoi sapere cosa succede oggi al KSDK? Scoprilo anche su Facebook e Instagram.

Partner

Libertas
Il Forno della Pizza