Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
International Training Camp Parma 2014
CERIMONIA DELLE CINTURE 2014 – CORSI BAMBINI
I due giorni di Pino Maddaloni al KSDK Parma
"La preparazione per chi fa Sport"
"Allenare il pensiero, riscoprire l’identità"
Premiazione 2013
CNU 2014
European Cup Senior di Londra
Campionati Italiani Junior 2014
Campionati Italiani Junior 2014

CERIMONIA DELLE CINTURE 2017 – CORSI BAMBINI

5/6/2017
I piccoli judoka del KSDK Parma colorano il Palazzetto dello Sport di Parma

Sono stati quasi 400 i bambini che oggi pomeriggio hanno partecipato alla Cerimonia di Consegna delle Cinture che come da tradizione segna la conclusione dei corsi di Judo per i bambini del KSDK.

Quest’anno l’evento, patrocinato dal Comune di Parma, si è svolto al PalaRaschi dove più di 1500 persone si sono raccolte per condividere insieme uno dei momenti più emozionanti dell’anno.

Foto

Alle 18.00 tutti i piccoli judoka dei corsi di Judo tenuti dalla nostra Scuola nella sede centrale della Casa del Judo-Jigoro Kano, nelle Scuole di Parma e provincia hanno cominciato ad affollare il parterre dove era stato allestito un enorme tatami.

Foto Foto

A dare il via alla manifestazione è stato il corteo di tutti i bambini sulle note dell'inno di Mameli. I nostri giovani allievi hanno sfilato sventolando le bandierine realizzate da loro stessi in tema KSDK davanti a genitori, parenti e amici per poi salire sul tatami pronti per la maxi foto di gruppo. Prima dell’inizio delle attività il nostro Presidente Lucia Rubini ha salutato tutti i presenti tra cui anche l’Assessore allo Sport del Comune di Parma, Giovanni Marani che abbiamo ringraziato per l'appoggio datoci negli anni.

Foto Foto

Per concludere questa prima parte ha preso la parola Derna Palmisano insegnante della nostra scuola oltre che responsabile dell’attività giovanile. Dopo aver salutato tutti i bambini dei corsi e i loro genitori Derna ha presentato l'attività dando, infine, ufficialmente inizio alla festa.

I piccoli judoka sono stati divisi in “RICCI” cioè i nati nel 2010 e 2009 cintura bianca, gli “AIRONI”, nati nel 2008 fino a cintura gialla arancio e 2009 cintura colorata ed infine i  “GALLETTI” nati nel 2007-2008 cintura arancio. I gruppi si sono alternati sul tatami, durante la prima tornata hanno mostrato, a seconda dell'età e dell'esperienza alcuni esercizi di base, durante la seconda, invece, si sono sfidati a colpi di randori a terra, per ricci ed aironi, e randori in piedi, per i galletti, con gli insegnanti e le cinture nere della Scuola. Gli spettatori hanno potuto così vedere lo sviluppo e la progressione del percorso judoistico dei loro figli.

Foto Foto Foto

Al termine del saggio dei piccoli judoka ecco entrare in scena la prima novità di quest'anno, l'Associazione Nara&Agor che ha stupito grandi e piccini con un piccolo show di Agility Dog.

Terminata l'esibizione è intervenuto il Sindaco Federico Pizzarotti cha ha salutato il pubblico citando, tra l’altro, una frase di Jigoro Kano.

Foto Foto

A chiudere le dimostrazion arrivato il Judo Show che ha costituito la seconda novità. Quest'anno infatti, le evoluzioni a tempo di musica sono state sostituite da una dimostrazione di KATA.
Con un sottofondo musicale adeguato ed accompagnati dalle spiegazioni del Maestro della Scuola Luigi Crescini, 10 “allievi anziani” hanno dato vita ad uno spettacolo davvero particolare, a turno infatti le 5 coppie si sono susseguite sul tatami trasportando il pubblico nel mondo del Judo Kata, un’esibizione, di una parte significativa, delle 5 forme più conosciute.

A dare il via alla dimostrazione sono state Giulia Valenti e Eleonora Calzetti che hanno dato vita al Ju-no-Kata, il kata della cedevolezza , poi, Massimiliano Cortesi e Jacopo Cavalca con il Kodokan-Goshin-Jutsu, il kata della difesa personale, subito, seguiti da Riccardo Bertoli e Marcello Fanzini con il Katame-no-Kata, il kata delle immobilizzazioni poi , ancora sono state Eleonora Crescini e Christine Azzolini con il Nage-no-Kata, kata delle proiezioni, ed infine Francesco Cugini e Chiara Coruzzi con il Kime-no-Kata o forma della decisione.

FotoFotoFotoFotoFoto

Il silenzio del pubblico unito alla concentrazione palpabile dei nostri allievi e alle parole del Maestro ha fatto di questi minuti un momento davvero unico ed emozionante, che oltre ad aver incantato tutto il parterre ha anche dimostrato come accanto alla dimensione “agonistica” dello Shiai ne esiste un'altra più tradizionale ma non per questo meno affascinante e men che meno, meno “faticosa”.

Foto

Al termine dei Kata è arrivato “finalmente” il momento clou della giornata, la consegna delle nuove e meritate cinture. Dopo essere stati raggruppati in base al corso frequentato, Parma sede centrale, Scuola Sanvitale, Scuola Adorni, Scuola Micheli, Scuola Casa Famiglia, Istituto San Benedetto, Scuola Corazza, Scuola Corridoni, Collecchio – Galaxy Volley, Colorno – Pol. Lanzi, Monticelli – Punto Blu, San Polo di Torrile – Amm. Comunale, Langhirano – Villa Bonelli, Pontetaro – Palestra Leafness, Medesano – Ginnastica Naturale, ognuno dei bambini è stato chiamato dal proprio insegnante che gli ha consegnato personalmente la nuova cintura, il diploma di grado e la scheda con foto ricordo dell'anno judoistico appena terminato.

FotoFotoFotoFotoFoto

Per finire i bambini, con le loro nuove cinture, e i genitori hanno poi potuto fare un piccolo rinfresco e scambiare “quattro chiacchiere” con gli insegnanti davanti ad un piccolo buffet realizzato con il contributo di tutti.

Anche quest'anno lo staff del KSDK ha nuovamente stupito tutti i presenti regalando un pomeriggio davvero speciale e fuori dal comune. In poco meno di 3 ore più di 50 ragazzi della nostra Scuola hanno lavorato all’unisono per allestire e disallestire un evento che ha coinvolto più di 1500 persone. Gli allievi della nostra Scuola hanno lavorato affinché tutto funzionasse alla perfezione ed il risultato finale è stato UNA SQUADRA perfettamente coordinata di dirigenti, insegnanti, allievi, che si sono mossi insieme come una persona sola, come UNA SCUOLA sola.

Foto

I ringraziamenti e gli apprezzamenti espressi dai genitori e le facce sorridenti dei bambini sono stati per noi la conferma del buon lavoro svolto non solo durante la Cerimonia ma anche durante tutto l’anno.

Da parte di KSDK Parma ancora un ringraziamento a TUTTI quelli che hanno permesso la realizzazione e il successo di questa splendida serata!

Per concludere il ringraziamento più grande va come sempre alle FAMIGLIE. Come ha ricordato all'inizio il Presidente Lucia Rubini senza di loro, senza il loro supporto, la loro fiducia ed i sacrifici che fanno per seguire ed accompagnare i figli nel loro percorso tutto questo non sarebbe possibile.

Ci auguriamo di poter continuare a crescere insieme per formare fin da oggi gli adulti di domani, per continuare con le parole di Lucia un piccolo esempio di questo processo lo portano tutti i ragazzi che durante l'anno hanno lavorato insieme ai bambini affiancando al ruolo di agonisti quello di assistenti insegnanti.

Un modo semplice ma altrettanto concreto e fondamentale per “restituire” una volta diventati “grandi” quello che si è ricevuto da bambini in un circolo di “dare e avere” che ci fa crescere continuamente tutti in modo diverso ma che di fatto non finisce mai perchè in fondo è questo che ci permette di chiamarci Scuola.

Foto

PS: di seguito trovate una piccola selezione delle foto, per vederle tutte visitate la nostra pagina Facebook WhatUpKSDK!

Google Translate

Italian English French German Japanese Russian Spanish

Accedi o registrati

I nostri social

Vuoi sapere cosa succede oggi al KSDK? Scoprilo anche su Facebook e Instagram.

Partner

Libertas
Il Forno della Pizza