Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
International Training Camp Parma 2014
CERIMONIA DELLE CINTURE 2014 – CORSI BAMBINI
I due giorni di Pino Maddaloni al KSDK Parma
"La preparazione per chi fa Sport"
"Allenare il pensiero, riscoprire l’identità"
Premiazione 2013
CNU 2014
European Cup Senior di Londra
Campionati Italiani Junior 2014
Campionati Italiani Junior 2014

CNU 2014

19/5/2014
2 ori, 2 bronzi individuali e una storica medaglia d’oro a squadre!!!

Una due giorni di forti emozioni e grandi risultati per la squadra parmense in trasferta ai Campionati Nazionali Universitari 2014, ospitati il 17 e 18 maggio a Milano.

Con la maglia dell'Università di Parma hanno partecipato i nostri Gabriele Melegari, Pierluigi Setti, Vincenzo Landi, Nicolò Bonati, Michelle Azzoline e Martina Epifani, insieme a Donnino Rastelli di KSDK Fidenza, seguiti attentamente dal nostro tecnico Luca Ravanetti.

Le danze si aprono sabato mattina con i 73 Kg maschili. Donnino Rastelli inaugara il tatami con un ippon okuri-ashi-barai si Frisari, vince contro Voltolina (ippon di ko-uchi-gari) ma subisce il primo stop da Lascialfari per un wazari di seoi-nage. Nei recuperi batte Marazzi per doppio wazari, ma viene fermato da Fradeani al Golden Score per wazari di kata-guruma.

Pierluigi Setti parte in quarta battendo Pentella per ippon di uchi-mata e costringendo La Fauci ad essere eliminato per 4 shido. Viene però relegato alla corsa per il terzo posto nella semifinale, per un yuko subito da Coppari su azione di o-soto-gari. Senza perdersi d'animo strappa il bronzo dalle mani di Angiletta con un wazari su contrattacco e un secondo wazari di uchi-mata.

Solo vittorie incensate dall'oro sempre nella categoria -73 Kg per Gabriele Melegari che sbaraglia in sequenza: Valenti (wazari su kaeshi seguito da wazari di osae-waza), Angiletta (wazari di uchi-mata), Cugini (ancora uchi-mata, ma questa volta è ippon), Lascialfari (ancora ippon, ko-soto-gake). Approda così in finale e decide che Coppari si dovrò accontare del secondo gradino con un ippon o-soto-gari, laureandosi Campione Nazionale Universitario.

Foto

Nel pomeriggio, nella categoria -66 Kg, Nicolò Bonati non ingrana la marcia e viene fermato da 4 shido nel primo contro Stefanel, senza purtroppo essere recuperato.

Si torna sul podio con Vincenzo Landi. Dopo aver battuto Ferretti con doppio wazari di kaeshi e osae-waza, perde il secondo incontro contro Morelli per un vantaggio di o-goshi. Nei recuperi non si lascia intimorire e approda sul gradino più basso del podio superando in sequenza Longo (ippon di o-goshi), Corsini (wazari di o-ogoshi) e chiude la finalina contro Piredda combinando un wazari di uchi-mata in piedi ed un wazari di immmobilizzazione a terra. Cala il sipario sulla prima giornata dei questi CNU Judo ed i nostri già stringono tra le mani tre medaglie.

Foto

E' domenica e si preparano a scendere sul tatami le categorie femminili e le gare a squadre. Michelle Azzolini sfiora solamente, purtroppo, il podio dei 57 Kg. Vince contro Vittoni per shime waza a terra, mentre al secondo la sua avversaria Pozzi viene eliminita da 4 shido. Deve adesso però cedere l'accesso alla finale alla Ripandelli a causa per un wazari su contrattacco, e ed il terzo posto alla Iacorossi per ippon di strangolamento. Per Michelle un quinto posto, che non può nascondere un po' di amaro in bocca.

Nei 63 Kg è il turno di Martina Epifani, fresca dell'argento della European Senior Cup di Londra. Dopo un inizio controllato contro Della Corte che batte allo scadere del tempo per wazari di sumi-gaeshi, non lascia spazio alle successive avversarie, piazzando un ippon di osae-waza alla Perin e decretando la fine della categoria per ippon di contrattacco sulla Capponi. Ultima medaglia individuale ed è oro.

Foto

Ci si sarebbe potuti fermare qui, ma i nostri ragazzi hanno voluto chiudere in bellezza. La squadra maschile decide di segnare un momento storico  conquistando il primo oro a squadre in assoluto per il nostro Ateneo.

Questa la composizione della squadra parmense: Vincenzo Landi 66 Kg, Nicolò Bonati 66 Kg, Gabriele Melegari 73 Kg, Pierluigi Setti 81 Kg e Donnino Rastelli 90 Kg. Sebbene composta da soli tre pesi su cinque categorie, con Setti e Donnino che hanno gareggiati con avversari più "pesanti" di loro, nostri ragazzi battono dapprima il CUS Ferrara 4 a 1, poi il CUS ROMA, 3 a 2, ed infine, in una tiratissima finale i padroni di casa del CUS Milano per 3 a 1, e portano a casa un grande risultato mai ottenuto prima dal CUS Parma.

Foto

Ovviamente non possiamo che ringraziare e complimentarci con tutti i nostri ragazzi, nonchè con il nostro Luca Ravanetti, che li ha seguiti, per questo weekend di passione che ci hanno fatto vivere, mettendo a frutto gli sforzi e l'impegno profuso con dedizione non solo da loro, ma da tutto il KSDK.Foto

Google Translate

Italian English French German Japanese Russian Spanish

Accedi o registrati

I nostri social

Vuoi sapere cosa succede oggi al KSDK? Scoprilo anche su Facebook e Instagram.

Partner

Libertas
Il Forno della Pizza