Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
Scuola Kyu Shin Do Kai Parma
International Training Camp Parma 2014
CERIMONIA DELLE CINTURE 2014 – CORSI BAMBINI
I due giorni di Pino Maddaloni al KSDK Parma
"La preparazione per chi fa Sport"
"Allenare il pensiero, riscoprire l’identità"
Premiazione 2013
CNU 2014
European Cup Senior di Londra
Campionati Italiani Junior 2014
Campionati Italiani Junior 2014

Campionati Italiani Junior 2014

30/3/2014
JACOPO CAVALCA ORO nei 66kg e GABRIELE MELEGARI BRONZO nei 73kg

Quello appena trascorso è stato un week-end da ricordare per il KSDK impegnato con 6 atleti ai Campionati Italiani Junior 2014. Per due volte, infatti, il podio allestito nel Palasport di Fidenza si è tinto di rosso, prima con JACOPO CAVALCA 1° CLASSIFICATO nei 66kg e poi con GABRIELE MELEGARI 3° CLASSIFICATO nei 73Kg. I nostri ragazzi sono stati entrambi autori di una splendida gara ed hanno lottato per il podio supportati dal tifo di tutto il KSDK che con striscioni, magliette, trombette ma soprattutto con tanta tanta voce ha incitato i suoi beniamini. A rendere ancora più speciale l'appuntamento di quest'anno è stata anche l’ubicazione, la gara, infatti, è stata organizzata dagli amici del KSDK Fidenza in occasione del loro quarantennale è si è tenuta proprio nel palazzetto della loro città.

Jacopo testa di serie nella categoria 66kg, che vedeva ai blocchi di partenza 52 partecipanti, comincia la sua cavalcata verso il gradino più alto del podio con un bell’ippon di yoko-tomoe inflitto al friulano Puppini. Successivamente si sbarazza dell’emiliano Scirè con 2 wazari di contrattacco e del laziale Sulli di nuovo per ippon di yoko-tomoe. In semi-finale affronta il campano Stefanelli, l’atleta del Nippon Club Napoli va in vantaggio per wazari di seoi-nage ma dopo un attimo di “scoramento” il nostro allievo tira di nuovo fuori la “bestia” che c’è in lui e con un altro bellissimo ippon di yoko-tomoe va a prendersi la finale. Qui combatte con il giovane lombardo Redaelli che non può nulla contro un altro micidiale attacco di yoko-tomoe con il quale Jacopo segna il 4º ippon di giornata e si laurea CAMPIONE ITALIANO U21 sotto gli scroscianti applausi di tutto il palazzetto.

Foto

Nella stessa categoria ha gareggiato anche Nicolò Bonati. Per lui purtroppo l’esordio sui tatami fidentini non è stato dei più fortunati, il campano Tassaro, infatti, lo spedisce subito ai recuperi con un ippon di ouchi-gari. Il nostro judoka però non si da per vinto e sale in materassina più determinato che mai battendo prima il laziale Cicchetti per ippon di osae-komi poi il piemontese Marangon per ippon di ko-uchi. Nel terzo incontro di recupero supera anche il ligure Mancioppi con un bel wazari di sasae, nell’incontro valevole per l’accesso alla finalina 3°-5° posto, però, Nicolò non riesce a battere l’atleta del piemonte Siciliano fermandosi così al 7° posto.

Pochi secondi dopo la vittoria di Jacopo nei 66kg arriva subito il Bronzo di Gabriele nei 73kg. Anche lui testa di serie della categoria, che contava 58 partecipanti, accede direttamente al secondo turno dove batte l’atleta di casa Chiiti per ippon di osae-komi. Anche l’avversario successivo, lombardo Mason, subisce sorte simile rimanendo per 2 volte intrappolato nella morsa di Gabry che con 2 wazari d’immobilizzazione passa ai quarti. Qui a subire la sua presa è il piemontese Avallone, superato anche lui per ippon a terra. In semi-finale arriva l’unico errore, in una gara per il resto davvero impeccabile, del nostro judoka; Gabriele, infatti, ha un attimo di esitazione su un seoi dell’atleta delle Fiamme Gialle De Luca che segna così il wazari che gli vale la vittoria dell’incontro. Nella finale 3°-5° posto al nostro allievo basta poco più di un minuto per studiare l’avversario, il siciliano Cacciola, ed infilarlo con un bell’ippon di harai-maki-komi con il quale porta a casa un meritatissimo 3° posto che, dopo l’argento dell’anno scorso, lo riconferma ai vertici della categoria.

Foto

Sempre nei 73kg ha combattuto anche Lorenzo Sanità che, dopo aver superato il toscano Sardelli per 3 shido, viene fermato dall’abruzzese Fradeani per 2 shido.

Inifine, nel primo pomeriggio è stata la volta dell’81kg Daniele Lacorte alla sua prima esperienza in un Campionato Italiano della classe Juniores. Dopo aver battuto l’atleta del Trentino Verones per ippon di osae-komi, il laziale Giovannetti lo batte per ippon di o-soto-gari ponendo fine alla sua gara.

Domenica, invece, è stata la volta di Camilla che ha combattuto nei 52kg ma che purtroppo non è riuscita a superare il primo turno.

Anche il nostro Maestro e D.T Luigi Crescini è stato impegnato a Fidenza in queste due giornate nel ruolo di Responsabile degli insegnanti tecnici, facendo da tramite tra questi ultimi e gli arbitri in caso di contestazioni.

Sono stati davvero due giorni molto intensi per atleti, i tecnici, i dirigenti,  i genitori e tutti gli amici accorsi per tifare e sostenere gli allievi del KSDK e per tutti, chi per un verso chi per un altro, è stata di sicuro un' esperienza che rimarrà per sempre negli annali della Scuola.

Foto  

Un grazie va anche alle nostre "capo ultra" Isabella, Michelle e Martina che, insieme a tanti altri, hanno ideato e disegnato magliette e striscione ed organizzato e guidato il fantastico tifo composto da allievi e genitori che non potendo salire sul tatami sono stati accanto a chi combatteva con le loro voci. Il KSDK si è dimostrato ancora una volta una squadra fortissima, una marea rossa che non passa di certo inosservata nè sulla materassina nè sugli spalti. 

Foto

Non ci resta che ringraziare Jacopo, Gabriele, Nicolò, Daniele, Lorenzo e Camilla che hanno combattuto con grinta e determinazione per le bellissime emozioni che ci hanno fatto vivere infiammando il palazzetto di via Togliatti e facendo battere all’impazzata i nostri cuori.

Google Translate

Italian English French German Japanese Russian Spanish

Accedi o registrati

I nostri social

Vuoi sapere cosa succede oggi al KSDK? Scoprilo anche su Facebook e Instagram.

Partner

Libertas
Il Forno della Pizza